LA TRITIUM RISORGE: VITTORIA A CARONNO!

Grande prestazione con vittoria annessa a Caronno Pertusella. A decidere un gol di Valente al 92′

Arconatese-Tritium 1-2

Arconatese (3-5-2): Lionetti; Mauthe Von Degerfeld (75′ Messina), Del Carro, Luoni; Menegazzo, Fall (64′ Donizetti), Cavagna, Ronzoni, Ientile; Quaggio (67′ Lusha), Ferrandino. A disp. Giroletti, Trenchev, Alberton, Truosolo, Medici, Basani. All. Giovanni Livieri
Tritium (3-5-2): Rossi; Bertaglio, Scietti, Bosia; Campani, Maspero, Lazzaro, Selmi, Acquistapace (55′ Delle Donne); Capogna (72′ Valente), Di Palma (64′ Marrazzo). A disp. Lattisi, Savino, Comi, Fagnani, Valente, Tulissi, Blejdea. All. Daniele Di Blasio

Arbitro: Alessandro Pizzi di Bergamo (Millimaci-Gigliotti)

Marcatori: 69′ Selmi (T), 78′ Ronzoni (A), 92′ Valente (T)
Ammoniti: 36′ Mauthe Von Degerfeld (A), 51′ Campani (T), 54′ Acquistapace (T), 81′ Donizetti (A)
Note: Tempo sereno, ma freddo; terreno in perfette condizioni. Angoli: 2-4; recupero: 1’+4′

La Tritium suda, lotta, soffre. Ma alla fine vince. Sul campo della prima in classifica.

Dopo 90 e passa minuti di tensione, i biancoazzurri conquistano 3 punti pesantissimi sul campo dell’Arconatese capolista, mettendo fine ad un digiuno che perdurava dall’8 ottobre ed ottenendo la propria terza vittoria stagionale, la prima al di fuori della mura amiche.

Quella di oggi è stata una prestazione sontuosa, specie nel primo tempo, quando i padroni di casa trovavano molte più difficoltà ad entrare nell’area di rigore protetta da Rossi, con questo quasi del tutto inoperoso. Nella ripresa, invece, i ritmi sono cambiati da ambedue le parti, ma la Tritium è stata in grado di sfruttare, finalmente, le occasioni avute tra le mani con Selmi e Valente allo scadere, ribaltando quei minuti finali che molto spesso sono stati fatali.

La cronaca
pronti via e la Tritium si riversa subito in attacco con Selmi e Di Palma, il quale si fa ipnotizzare da Lionetti in uscita. Quaggio risponde col sinistro da fuori area, ma la conclusione è maldestra, poi Di Palma viene strattonato in maniera evidente in area al momento del tiro, ma non per Pizzi. Dopo i primi minuti sprint le squadre cominciano a studiarsi e ad anticipare le rispettive mosse, fino alla grande occasione di Capogna arrivata al minuto 24, il quale sfiora il gol della domenica da centrocampo. Tritium che spinge ancora al 31′, quando, sulla punizione di Lazzaro, Bosia arriva a pochi centimetri dal vantaggio, tentato poi ancora con Capogna con una magia da centrocampo. L’Arconatese di affaccia in avanti con pericolosità al 40′, ma la chiusura difensiva di Acquistapace su Ferrandino è decisiva.

Nella ripresa i varesotti vanno ad un centimetro dall’1-0 con la traversa in mischia di Fall, con i suoi compagni che salgono di intensità in pochi minuti, ma senza grandi vere occasioni al seguito. Alla prima incursione trezzese del secondo tempo, invece, la squadra di Di Blasio passa in vantaggio grazie al primo gol in maglia Tritium di Selmi, incuneatosi alla perfezione tra le maglie azzurre dei padroni di casa. L’occasione d’oro per il raddoppio è poi nei piedi di Delle Donne al 72′, quando è il solo palo esterno a negargli la gioia del gol. Alla prima discesa utile, però, l’Arconatese trova il pari con Ronzoni di testa, il quale incorna alla perfezione un cross proveniente dalla sinistra, con l’enfasi, ora, tutta dalla parte oroblu. Quando i ritmi sembravano scemare, la Tritium sale. Delle Donne strappa un pallone d’oro sulla trequarti e la consegna tra i piedi di Valente in area che, dopo un dribbling al bacio, trova la rete del vantaggio. La sofferenza degli ultimi minuti, infine, è dura, ma dolce e coincide con il triplice fischio di Pizzi.